Stress e Psicosomatica

  • Dr. Michele Canil
  • Disturbi psicosomatici

Dr. Michele Canil
Il dott. Michele Canil, neuropsicologo e psicoterapeuta a Treviso e Vittorio Veneto, parla di psicosomatica in un'intervista per la rivista “Vita in Coppia”.

Stress malattie psicosomatiche Treviso

Anche in passato il binomio mente e corpo era argomento di discussione in medicina. Verso la fine del diciannovesimo secolo, lo stesso Sigmund Freud iniziò a chiedersi da dove provenissero alcuni particolari disturbi dei suoi pazienti, dei quali non riusciva a riscontrare una evidente causa “organica”.

Oggigiorno il rapporto tra le malattie somatiche (del corpo) e l’ origine psicologica di esse è in buona parte chiarito grazie alle nuove scoperte in ambito scientifico.

Stili di vita sempre più frenetici hanno generato sempre più malattie psicosomatiche: che ruolo ha lo stress?

Il dottor Michele Canil, neuropsicologo e psicoterapeuta a Treviso, ne parla in questo articolo.

Malattie psicosomatiche cosa sono

Quando la mente presenta dei disagi che si ripercuotono sul corpo, si parla di “disturbi psicosomatici”.L'organismo umano è costituito da mente e corpo che lavorano insieme: se uno dei due non funziona come dovrebbe, l'altro ne risente. Se ad esempio stiamo attraversando un periodo di stress (dovuto a vari fattori come lavoro, traumi personali, etc.) inevitabilmente il nostro corpo risente di una serie di disturbi fisici: disturbi del sonno, difficoltà nella digestione e reflusso (disturbi gastrici) con conseguente aumento delle frequenza cardiaca e respiratoria, dolori cervicali e cefalea dovuti alla tensione dei muscoli, malattie dermatologiche come la psoriasi. Tutto ciò è dovuto al fatto che il cervello umano elabora i nostri pensieri e, attraverso i neurotrasmettitori (sostanze fisiologiche con permettono la trasmissione degli impulsi nervosi) li conduce nelle varie parti del nostro corpo.

Un esempio: quando pensiamo ad un ricordo positivo ed emozionante della nostra vita, percepiamo un cambiamento nella nostra frequenza cardiaca e respiratoria, i muscoli sono tesi e addirittura possiamo avvertire sensazioni di formicolio alla pancia. Anche quando ci si innamora è così. Questo è una chiara dimostrazione di come la mente lavori con il corpo.

Le emozioni sono un genere di risposta psichica agli eventi che contemporaneamente esercitano una chiara modificazione della fisiologia “a riposo” del nostro organismo.

In questo caso, il nostro organismo non è entrato in contatto con nulla, né ha interagito in alcun modo concretamente ma, semplicemente, dal punto di vista psicologico abbiamo attribuito un significato ad un evento che ha “preparato” il nostro organismo a farvi fronte “fisicamente”. Dal pensiero al corpo la trasmissione avviene attraverso un complesso e sofisticato sistema neuronale ed endocrinologico che a partire dalla mente influenza l’intero organismo.

Malattie psicosomatiche da stress

Moltissimi studi hanno confermato che lo stress, ovvero un insieme di emozioni, soprattutto negative, protratte nel tempo, sottopone una persona ad una serie di sollecitazioni emotive e conseguentemente fisiche. Questo accade perché l’attivazione eccessiva di reazioni, per lo più di paura ed allarme o rabbia e senso di colpa, sono assolutamente dannose se eccessivamente ripetute.

Lo stress comporta un consumo eccessivo, o squilibrio, degli elettroliti corporei, quali sodio, potassio, fosfato, magnesio e ferro tra i principali. Questi, se carenti, affaticano eccessivamente il corpo, la muscolatura ne risente e tendenzialmente si crea un “terreno favorevole” per disturbi muscolo scheletrici. Alcuni esempi sono contratture da stress, dolore muscolare, cefalea muscolo tensiva, fascicolazioni e tic.

Tra i più diffusi vi sono i disturbi dell’apparato gastrointestinale con gastriti ed iperacidità, nausea fino a reazioni di vomito, scariche di diarrea e coliti, ulcera.

Molto noti sono i disturbi cardiovascolari da stress come aritmie, ipertensione arteriosa e tachicardia senza cause organiche. Nota importante: esiste una predisposizione a disturbi cardiovascolari sulla base dello stile di vita e del lavoro svolto.

Anche alcuni sintomi neurologici possono avere origini psicologiche: molto indagati già da Sigmund Freud sono i disturbi da “conversione” come perdita dell’equilibrio posturale senza cause organiche riscontrabili, alcune paralisi, fino ai sintomi transitori di cecità e sordità o di amnesie.

Tra i disturbi urogenitali con possibile causa psicosomatica da stress vanno segnalate le irregolarità mestruali ed i disturbi della sessualità.

Infine, tra i disturbi psicosomatici più complessi, ed in parte ancora poco chiari, vi sono quelli della pelle. Le psoriasi ad esempio, ma anche molte dermatiti, orticarie, secchezza della cute, iperidrosi e disidrosi tra le più diffuse.

Come prevenire o guarire i disturbi psicosomatici

Abbiamo parlato di stress come una delle cause principali delle malattie psicosomatiche: affaticare troppo la mente unitamente al mantenimento di abitudini scorrette protratte troppo a lungo nella vita quotidiana sono fattori di rischio per questo tipo di disturbi. Da non sottovalutare è il benessere dal punto di vista affettivo: il sentirsi amati crea una sorta di immunità dalle malattie psicosomatiche: basti pensare al fatto che chi ha subito traumi in età infantile, ha maggiori possibilità di sviluppare disturbi di questo tipo.La psicosomatica ha fatto passi indiscutibilmente grandi nell’ultimo periodo.

Si possono trattare in vario modo ma, tuttavia, molti sono ancora gli ambiti in cui indagare a fondo il rapporto mente- corpo.

La prevenzione è senza dubbio il primo strumento efficace per contrastarla.

Quando si soffre di una malattia psicosomatica, il primo passo per guarire è individuare le fonti che generano stress: affidarsi ad un bravo specialista è fondamentale poiché molto spesso le origini dello stress vengono somatizzate dal paziente e quindi nascoste. Una volta comprese le ragioni del disagio psicologico, si cerca di risolverle attraverso l'ultima fase del percorso terapeutico.


Dott. Michele Canil

Psicologo, Psicoterapeuta
Neuropsicologo, Ipnosi clinica
Perfezionato in Psicofisiologia clinica, Genetica, Nutrizione.
Opera nelle città di Vittorio Veneto, Conegliano, Treviso.
Il dott. Canil si occupa da molti anni di diagnosi e cura della depressione a Treviso, Conegliano e Vittorio veneto. Oltre a ciò tratta molti disturbi psicosomatici, si occupa di cura dell’ansia e di attacchi di panico e molti altri tipi di disturbi. Opera in strutture ospedaliere ed in studio privato di Psicologia, Psicoterapia e Neuropsicologia.

Ambiti d'intervento



Dr. Michele Canil
Psicoterapeuta Psicologo Treviso - Conegliano - Vittorio Veneto

Sedi:

Via Giosuè Carducci 1, 31029 Vittorio Veneto (TV)

Viale della Repubblica, 243 Treviso (strada Ovest)

declino responsabilità | privacy | cookie policy
canil.michele@libero.it

P.I. 04290230269 | Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Veneto n. 6145

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dr. Michele Canil

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.